IT EN

Lui è come una bestia: sente il tempo che viene. Lo fiuta. E quel che fiuta è un'Italia sfinita, stanca della casta politica, della democrazia in agonia, dei moderati inetti e complici. Allora lui si mette a capo degli irregolari, dei delinquenti, degli incendiari e anche dei “puri”, i più fessi e i più feroci. Lui, invece, in un rapporto di Pubblica Sicurezza del 1919 è descritto come “intelligente, di forte costituzione, benché sifilitico, sensuale, emotivo, audace, facile alle pronte simpatie e antipatie, ambiziosissimo, al fondo sentimentale”. Lui è Benito Mussolini, ex leader socialista cacciato dal partito, agitatore politico indefesso, direttore di un piccolo giornale di opposizione. Sarebbe un personaggio da romanzo se non fosse l'uomo che più d'ogni altro ha marchiato a sangue il corpo dell'Italia. La saggistica ha dissezionato ogni aspetto della sua vita. Nessuno però aveva mai trattato la parabola di Mussolini e del fascismo come se si trattasse di un romanzo. Un romanzo - e questo è il punto cruciale - in cui d'inventato non c'è nulla. Non è inventato nulla del dramma di cui qui si compie il primo atto fatale, tra il 1919 e il 1925: nulla di ciò che Mussolini dice o pensa, nulla dei protagonisti - D'Annunzio, Margherita Sarfatti, un Matteotti stupefacente per il coraggio come per le ossessioni che lo divorano - né della pletora di squadristi, Arditi, socialisti, anarchici che sembrerebbero partoriti da uno sceneggiatore in stato di sovreccitazione creativa. Il risultato è un romanzo documentario impressionante non soltanto per la sterminata quantità di fonti a cui l'autore attinge, ma soprattutto per l'effetto che produce. Fatti dei quali credevamo di sapere tutto, una volta illuminati dal talento del romanziere, producono una storia che suona inaudita e un'opera senza precedenti nella letteratura italiana. Raccontando il fascismo come un romanzo, per la prima volta dall'interno e senza nessun filtro politico o ideologico, Scurati svela una realtà rimossa da decenni e di fatto rifonda il nostro antifascismo.

VINCITORE DEL PREMIO STREGA 2019

News ed eventi

News
Luca Zingaretti legge “M. Il figlio del secolo”

L’attore dà voce al libro di Antonio Scurati nel reading in onda su Rai 3. Con lui Marc...

News
“M. Il figlio del secolo” vince il Premio Strega

Giovedì 4 luglio 2019. Lo spoglio della seconda e ultima votazione ha proclamato An...

News
Selfie con Mussolini, guerra alla tubercolosi: filmati inediti alla Cineteca di Milano

Alcuni documenti visivi insoliti testimoniano un “Duce fuori Luce” cioè dive...

TV

Come riuscì Mussolini ad arrivare al potere? L’analisi di Antonio Scurati

Cosa permise a Benito Mussolini di arrivare al potere in Italia? La dinamica è inquietante: ma va compresa a fondo per evitare che si ripeta. guarda ora

Antonio Scurati a “In Onda”

Antonio Scurati: ”Il Mussolini delle origini è un uomo cavo, senza ideologia.” guarda ora

Antonio Scurati su Al Jazeera

Lo sguardo personale di Antonio Scurati sul regime di Mussolini e su come l'Italia potrebbe tornare ad abbracciare ideologie fasciste che si credono sparite per sempre. guarda ora

Il fanatismo a “Lessico Civile”

Puntata di “Lessico Civile” dedicata al tema del fondamentalismo, del fanatismo, una patologia che porta all'identificazione cieca e ipnotica a una causa politica, religiosa, settaria. Massimo Recalcati analizza le ragioni profonde che portano persone, gruppi, intere masse ad abbracciare una causa in maniera acritica e a compiere in nome di essa i peggiori misfatti. Citazioni cinematografiche, repertori storici, brani letterari accompagnano la narrazione. Particolarmente interessante è l'intervento dello scrittore Antonio Scurati, che con il suo libro "M. Il figlio del secolo" ha raccontato l'origine del fascismo in Italia. guarda ora

Antonio Scurati racconta “M. Il figlio del secolo”

Antonio Scurati racconta in una serie di video le motivazioni che lo hanno guidato nella concezione e realizzazione del suo ultimo romanzo, “M. Il figlio del secolo”. guarda ora

Massimo Popolizio legge “M. Il figlio del secolo”

A “In Onda” Massimo Popolizio legge “M. Il figlio del secolo” di Antonio Scurati. guarda ora

Scurati e Falcones sul romanzo storico: “Oggi la realtà supera la fantasia”

“C’è un forte bisogno di storia; oggi viviamo in quello che amo chiamare il tempo della cronaca, cioè misuriamo le nostre esistenze su un metro corto e quindi ci sentiamo esclusi dalla storia.” Antonio Scurati spiega il successo del romanzo storico. guarda ora

Mussolini, l’essenza del fascismo e la leggenda nera dell’“ha fatto anche cose buone”: l’analisi di Antonio Scurati

Quale fu l’essenza del fascismo – ammesso che ce ne sia stata una? La risposta è affermativa: sì, il fascismo ebbe un’essenza, e quell’essenza toglie dal tavolo le false leggende che parlano di un Mussolini “statista”, in una certa fase della sua parabola politica, o di un Mussolini che “ha fatto cose buone” per poi, solo nell’ultima fase, sprofondare nella violenza. guarda ora

Mussolini il figlio del secolo

Il racconto degli eventi che vanno dalla fondazione nel 1919 dei Fasci di Combattimento, all'uccisione di Giacomo Matteotti e all'entrata effettiva nella dittatura, attraverso una selezione delle pagine del libro di Antonio Scurati "M. Il figlio del secolo", lette da tre grandi attori italiani. guarda ora

In che cosa Benito Mussolini sembra un leader populista di oggi?

Antonio Scurati riflette sulla figura di Benito Mussolini come archetipo del populista contemporaneo, che riduce la vita ai suoi umori e costruisce la propria leadership politica assecondando la folla. Chi era, davvero, il Duce? guarda ora

RADIO E PODCAST

Antonio Scurati racconta “M. Il figlio del secolo” ai microfoni di WDR

Antonio Scurati racconta “M. Il figlio del secolo” al programma radiofonico tedesco “Tatsachenromane”. guarda ora

“M. Il figlio del secolo” - Audiolibro

L'audiolibro del romanzo di Antonio Scurati “M. Il figlio del secolo” letto da Raffaele R. Farina. guarda ora

Spotify: Marco Paolini legge “M. Il figlio del secolo”

Il podcast del nuovo romanzo di Antonio Scurati, “M. Il figlio del secolo”, letto da Marco Paolini: il fascismo raccontato dall’interno, senza filtri politici o ideologici, per riscoprire la nostra storia e rinsaldare il nostro antifascismo. guarda ora

Apple Podcast: Marco Paolini legge “M. Il figlio del secolo”

Il podcast del nuovo romanzo di Antonio Scurati, “M. Il figlio del secolo”, letto da Marco Paolini: il fascismo raccontato dall’interno, senza filtri politici o ideologici, per riscoprire la nostra storia e rinsaldare il nostro antifascismo. guarda ora

Antonio Scurati racconta “M. Il figlio del secolo” ai microfoni di Radio Deejay

Fortemente voluto da Linus e Nicola Savino, Antonio Scurati è ospite a “Deejay chiama Italia” per parlare del suo romanzo “M. Il figlio del secolo”. guarda ora

Antonio Scurati racconta “M. Il figlio del secolo” ai microfoni di “Fahrenheit”.

Un romanzo che ci conduce a rivivere passo per passo il ventennio che ha cambiato per sempre la nostra storia. Lui è come una bestia: sente il tempo che viene. Lo fiuta. E quel che fiuta è un'Italia sfinita, stanca della casta politica, dei moderati, del buonsenso. Allora lui si mette a capo degli irregolari, dei cialtroni, dei delinquenti, degli avventurieri, degli incendiari e anche dei "puri", che sono i più feroci e i più fessi. Lui: Benito Mussolini, ex leader socialista cacciato dal partito, agitatore politico indefesso e direttore di un piccolo giornale di opposizione, è un personaggio da romanzo. Un romanzo in cui d'inventato non c'è assolutamente nulla. guarda ora

CINEMA

L'adattamento televisivo di “M. Il figlio del secolo”

Wildside ha all'attivo l'adattamento televisivo del romanzo bestseller di Antonio Scurati “M. Il figlio del secolo”, che narra l'ascesa di Benito Mussolini e che ha contribuito al riaccendersi del dibattito sull'eredità del Fascismo in Italia e all'estero. guarda ora

ARTICOLI E INTERVISTE

Recensioni dei lettori

Un unico commento. L’unico difetto di questo libro è che, purtroppo, finisce. Non ho maisottolineato così tanto. Da rileggere.

Giuseppe Amazon.it
Vai

Lettura necessaria. La narrazione si snoda equanime e non pregiudizievole, divide nelle recensioni in rete e sui giornali, impera tra i lettori, si nutre di un’ampia documentazione quasi titanica. Un romanzo che è anche una cronaca dove...

Mauro ibs.it
Vai

Redigo questo misero resoconto con le mani tremanti e pavide, timorose di confrontarsi con un’opera monumentale, ottocentescamente tolstojana, ove una ridda di elementi storici, biografici e...

Mauro ibs.it
Vai

Lettura necessaria. La narrazione si snoda equanime e non pregiudizievole, divide nelle recensioni in rete e sui giornali, impera tra i lettori, si nutre di un’ampia documentazione...

Serena ibs.it
Vai

Un lungo e attento sguardo sulle pagine dimenticate di un’epoca grigia e tremenda. Un testo da introdurre nelle scuole, per il bene del Paese.

Michelle Instagram
Vai

Italiani un popolo volubile. Lo stiamo vedendo adesso ma l’abbiamo visto nel periodo del “ventennio” (non quello di Berlusconi, naturalmente). Ascesa e tonfo di un uomo politico...

Lello Facebook
Vai

Recensioni dei lettori

Chiudi